Follow Us

Le infrastrutture gas nella Strategia Energetica Nazionale

Vi segnalo un mio intervento su Quotidiano Energia dal titolo “Le infrastrutture gas alla prova del cittadino dove si è provato ad analizzare le possibili infrastrutture di import di gas che dovranno o meno essere ritenute strategiche dal governo in vista dell’aggiornamento della Strategia Energetica Nazionale.

L’articolo sarà visibile per i soli abbonati.

Le domande a cui si è tentato di rispondere sono le seguenti. Dato l’attuale scenario gas palesemente in oversupply, nel medio termine è necessario prendere in considerazione ulteriori infrastrutture? In caso di risposta affermativa, quali costi si vanno ad aggiungere alla bolletta gas del cittadino?

Ad oggi lo scenario di partenza è questo.

La crisi delle infrastrutture di import è evidente. Ad oggi il sistema gas utilizza il 45% del suo potenziale e soltanto l’entry di Tarvisio e il terminale GNL di Caverzere presentano livelli di utilizzo superiori al 50%. L’articolo analizza poi domanda e offerta attuale di gas e presenta uno stress test per il futuro.

La sintesi dei risultati è che probabilmente non tutti i progetti di cui si discute saranno necessari.

Il gas avrà sicuramente un ruolo importante nei prossimi anni tenuto conto dei nuovi utilizzi in particolare nel settore dei trasporti. L’esecutivo dovrà però selezionare con cura le infrastrutture da considerare realmente strategiche con conseguenti benefici superiori ai costi (CBA documentata e positiva).

In caso di contrario vi sarebbe il rischio di appesantire inutilmente le bollette degli italiani.

Buona lettura.

#gas #sen #tap #eastmed #gazprom #rab #snam #mise #import

Follow Us
  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon
Recent Posts
Search By Tags
Non ci sono ancora tag.
Recommended Links 

© 2023 by Biz Trends. Proudly created with Wix.com